Comunicato stampa

“Scopri la Grecia dei tuoi sogni – Grecia in movimento”

Rimini  9-11 Ottobre 2019 – È la Grecia che si rinnova quella che si presenta alla Fiera TTG a Rimini a alla stampa specializzata e agli agenti di viaggio.

PENISOLA CALCIDICA ( www.visit-halkidiki.gr)
Natura, sole e mare, storia, cultura e archeologia fanno della Penisola Calcidica una destinazione che registra un flusso turistico consolidato nei mercati europei, apprezzata in primis dagli italiani, sempre più attratti dalle spiagge incantevoli e dalla natura incontaminata. Divisa in tre dita – Athos, Sithonia e Kassandra – che si spingono nell’Egeo del nord, Calcidica è un’attrazione irresistibile per gli amanti del mare e delle spiagge.

Un mare intatto e cristallino che si è meritato 92 bandiere blu ( primato in Grecia), ai vertici europei e primo in assoluto in Grecia. Non solo. Archeologia (a Stageira 2400 anni fa nacque e sarebbe sepolto Aristotele, il grande filosofo), Gastronomia (in Calcidica si gusta il miglior pesce della Grecia e le specialità della cucina tradizionale), Spiritualità (sul terzo dito sorge il mistico Monte Athos, regione inaccessibile alle donne punteggiata da venti antichi monasteri dove il tempo si è fermato) fanno di HALKIDIKI una delle mete più suggestive del Paese.

Il genio di Aristotele” è invece il tema di una serie di iniziative, tra cui eventi e un concorso sugli aforismi del grande filosofo greco, che saranno lanciate in collaborazione con l’Ufficio Scolastico della Regione Lombardia e che coinvolgerà gli studenti dei Licei Classici della regione.

 

Agenti di viaggio e viaggiatori verranno invece coinvolti nel gioco “Travel to the land of Aristotele and explore the mystery of the 5th element collect all five and wine”, raccontato nel sito dedicato ad Aristotele e ai 5 elementi : www.visit-halkidiki.gr

 

ISOLE IONIE ( www.ionianislands.org)

Verdi, verdissime. Le Ionie sono un lussureggiante paradiso di piccole e grandi isole, undici in tutto, sparse lungo la costa occidentale della Grecia continentale. Le maggiori sono Corfù, Paxos, Antipaxos, Leucade, Cefalonia, Itaca, Zacinto.

 

Querce, eucalipti e ginestre ricoprono fitti boschi, distese di ulivi plasmano scenari paesaggistici dove il tempo sembra essersi fermato per lasciar spazio alla quiete e al silenzio, mentre sul litorale si aprono spiagge attrezzate o vergini, tutte incantevoli, bagnate da acque pulite e cristalline.

La più frequentata dal turismo internazionale è Corfù, apprezzata per il fascino e la vivacità da cittadina europea, con i suoi caffè che si aprono sotto i portici e i prati all’inglese, le viuzze del quartiere ebraico e le botteghe di artigiani. La più grande dell’arcipelago è Cefalonia, meta ideale per chi ama la pace e il mare mitigato dalla brezza, mentre a breve distanza regala scorci meravigliosi a chi decide di visitarla Itaca, leggendaria patria di Ulisse.

Sembra una penisola più che un’isola, Leucade, per la vicinanza alla terraferma, a cui è collegata attraverso un ponte mobile. Oltre il quale, nell’entroterra, sono disseminati piccoli paesini che custodiscono veri e propri gioielli architettonici, nascosti tra valloni verdeggianti, punteggiati di olivi, viti e oleandri.

E poi c’è Zante, la Zacinto di foscoliana memoria, meta imperdibile per chi vuole provare l’esperienza di nuotare in compagnia delle tartarughe marine, mentre Paxos, con la piccola Antipaxos, è rinomata per le acque calde e trasparenti che bagnano le spiagge lungo il litorale.

 

 

 

CEFALONIA e ITACA (www.kefalonia-ithaca-hotels.gr/it)

Nell’arcipelago delle Ionie, l’isola di Cefalonia vanta 254 km di litorale bordato da lingue sabbiose e di ciottoli tra le più estese, scenografiche e pulite di tutta la Grecia, venti fregiate della bandiera Blu.

Selvaggia e poco affollata, con i suoi 700 kmq è la più grande del grappolo delle Ionie l’arcipelago ellenico più vicino all’Italia. Sono isole montuose e verdissime, ricoperte da boschi di querce, eucalipti, ginestre e ulivi. Scenari paesaggistici che cambiano di continuo e non stancano mai.

Da Sami, tutte le mattine, tutto l’anno, il traghetto parte alla volta di Itaca, a solo 4 km di distanza. Procedendo lentamente, la navigazione prepara ad un viaggio indietro nel tempo, mentre la mente torna al proemio dell’Odissea “Narrami, o Musa, dell’uomo dall’agile mente, che tanto vagò”, alle tante peripezie affrontate dall’eroe omerico di ritorno dalla guerra di Troia. Itaca, patria di Ulisse, “la terra del sole”, si può vivere tutto d’un fiato, in auto, in una giornata.

Ma il consiglio è di fermarsi, per seguire l’ombra dell’eroe omerico e riscoprire i luoghi del mito. Ma non solo, vale la pena visitare anche luoghi come Vathi, il capoluogo, che d’estate è animata da festival culturali, mostre d’arte, spettacoli teatrali e concerti.

 

THESSALONIKI https://thessaloniki.travel

Thessaloniki deve il suo nome alla sorellastra di Alessandro Magno, moglie di Cassandro, uno dei suoi generali, che la fondò attorno al 315 avanti Cristo. Tessalonica è poi diventata Salonicco in italiano.

Seconda città della Grecia per numero di abitanti, è la capitale della regione della Macedonia Centrale. Storico crocevia tra i Balcani e il Mar Egeo e ponte di collegamento tra Occidente e Oriente, Thessaloniki è oggi una delle città più vitali del Mediterraneo, meta di appassionati di storia, viaggiatori curiosi e amanti delle nuove tendenze che vi approdano da tutto il mondo.

 

Le sue perle di epoca paleocristiana e bizantina sono riconosciute Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La visita della città non può che cominciare dal percorso che inanella questi tesori. Dalla Chiesa dei Dodici Apostoli a Santa Sofia (Aghia Sophia) costruita alla metà del VII secolo sui resti di una precedente basilica del V secolo. Trasformata in moschea sotto il dominio ottomano, venne riconvertita al culto ortodosso nel 1912, quando la città si liberò dal giogo turco. E poi la Rotonda con i suoi magnifici mosaici del V secolo, il monastero Vlatadon – l’unico monastero bizantino in cui sia ancora presente una comunità attiva – e le antiche mura che racchiudono il centro.

Tra le tappe irrinunciabili anche del soggiorno più breve ci sono l’Arco di Galerio – innalzato per commemorare la vittoria contro i persiani alla fine del III secolo d.C. – e la Torre Bianca (Lefkòs Pyrgos), costruita nel XV secolo. Al suo interno un’esposizione permanente racconta in sette capitoli tematici la storia della città. Per approfondirne la lunga vicenda storica di Thessaloniki è raccomandabile la visita dei suoi impareggiabili Musei: il Museo Archeologico su tutti e poi il Museo della Cultura Bizantina, il Museo Ebraico di Salonicco, ma anche il Museo della Lotta Macedone e il Museo della Guerra.

In Piazza Aristotele la statua del filosofo di Stagira è uno dei punti d’incontro abituali per i Tessalonicesi. Passeggiando sul lungomare ci si ritrova invece al monumento del suo allievo Alessandro Magno, fondatore dell’impero più cosmopolita dell’antichità. Ed è l’aria cosmopolita che si respira a Salonicco, mentre si sorseggia un drink nei locali più trendy, o si beve un caffè greco nei kafeneia o – perché no? – uno specialty coffee. Thessaloniki è ricca di sorprese.

 

Sorprendenti sono i suoi mercati, a cominciare dal Mercato Modiano costruito quasi cent’anni fa (nel 1922) dall’ingegnere Eli Modiano, appartenente a una famiglia italo-ebraica che era una delle colonne portanti della florida comunità ebraica della città. Una pagina di storia da conoscere per comprendere uno degli aspetti di questa metropoli dalle mille facce.

 

Il cartellone culturale è ricco di eventi. Vi spiccano il Thessaloniki International Film Festival che quest’anno celebra la sessantesima edizione (31 ottobre – 10 novembre), il Thessaloniki Documentary Festival (in marzo) e il Thessaloniki Dance Festival (in aprile).

 

L’aeroporto di Thessaloniki è scalo della compagnia low-cost Ryanair con collegamenti per le città di Bergamo, Roma, Bologna e Napoli. Nei mesi estivi è attivo anche il collegamento con Venezia operato da Easyjet.

 

https://thessaloniki.travel

 

 

MARATONA DI ATENE

Domenica 10 novembre 2019 si correrà l’Athens Marathon, l’autentica maratona di Atene. Tre i percorsi, lunghi rispettivamente 5 km, 10 km e i canonici 42,195 km, ovvero la distanza che avrebbe coperto l’ateniese Fidippide per annunciare ai suoi concittadini la vittoria dei Greci sui Persiani a Maratona nel 490 a.C.

Non è una corsa qualsiasi! Correre in Attica è un’impresa sportiva e insieme un tuffo nella storia, alle radici della civiltà occidentale. E strettissimo è il legame con la ripresa dei Giochi Olimpici in età moderna, promossa dal barone de Coubertin.

La prima Olimpiade si tenne nel 1896 proprio ad Atene e il greco Spyros Louis fu il primo a vincere la maratona. Ricevette in premio una coppa d’argento, denominata “Coppa di Bréal”, dal nome dello studioso francese che aveva convinto il barone de Coubertin a inserire la maratona nei Giochi Olimpici. Qualche anno fa la Fondazione Stavros Niarchos di Atene ha acquistato ad un’asta la “Coppa di Bréal” vinta da Spyros Louis. La si può ammirare alla stessa Fondazione, in una saletta dedicata alla gloriosa impresa del maratoneta greco.

I maratoneti di oggi ricalcheranno lo stesso percorso, cercando ispirazione e incoraggiamento nell’impresa di coloro che li hanno preceduti. Fatica, sudore e sacrificio saranno ricompensati dalla consapevolezza di vivere un’esperienza che non ha eguali.

 

Per informazioni sull’Athens Marathon consultare il sito: https://www.athensauthenticmarathon.gr

http://marathon.athensauthentic.com  ( Marathon hotels & Marathon stores)

 

Eleni Sarikosta Resp. Marketing Comunicazione

 Tel: ++39 347 5481968

http://www.greecetherapy.com/ travel blog

E-mail info@viaggioxte.it